Elisabethenfehn, 40 km a est di Oldenburg, è la sede del gruppo Haak. Steffen e Torben Haak guidano l'azienda con 70 dipendenti, specializzata nel settore del riciclo di materiali, dei servizi per container, estrazione di sabbia, scavo e cantieri stradali, posa di tubi e demolizione. La collaborazione è iniziata nel 2004, dapprima con il fondatore
e poi con i figli, i fratelli Haak, che hanno mantenuto una proficua sinergia con Hyundai Baumaschinen Nord a Bad Bentheim.

 

Steffen Haak racconta: "Mio padre decise di acquistare un escavatore usato Hyundai e di ordinare i ricambi alla Willem Akkermans. Si creò subito un buon rapporto e per ottimizzare il nostro parco veicoli principalmente con HBN ci siamo concentrati sul marchio Hyundai Construction Equipment". Oggi la flotta principale comprende oltre 20 macchine Hyundai. Tra queste attualmente vi sono:

 

  • una pala gommata HL960 (20 t, 3,3 m3)
  • tre escavatori cingolati HX220 (22 t)
  • un escavatore cingolato HX260 (26 t)
  • cinque mini escavatori R25Z (compatti)
  • tre mini escavatori R17
  • un escavatore mobile HW145-9
  • un escavatore cingolato compatto HX145 LCR (14 t)
  • una pala gommata 730

 

La manutenzione di tutte le macchine Hyundai viene gestita al meglio dall'azienda Haak e tutte le macchine, mini escavatori compresi, sono movimentate da operatori esperti. Questo è
un fattore importante che permette di sfruttare tutte le funzioni variegate e garantire un'elevata disponibilità dei macchinari. Il 95% di tutte le commesse Haak proviene dal settore pubblico. Steffen Haak sottolinea: "Per lavorare nel settore pubblico è fondamentale disporre di macchine affidabili. La nostra flotta giovane e all'avanguardia si trova attualmente entro
un raggio di 80 km da Emsland, nella Frisia orientale verso Saterland – tutti i macchinari sono provvisti del nostro marchio e rappresentano quindi una valida vetrina per la nostra azienda. Una delle commesse più grosse del 2019 è stata la riqualificazione completa delle strutture esterne della dogana di Leer - una grossa commessa con una scadenza di cinque mesi. Anche i parchi eolici hanno richiesto l'impiego della flotta di macchinari".

 

"Ad alti livelli, le macchine edili tecnicamente si equivalgono", prosegue Steffen Haak.
"La differenza la fanno i concessionari con le vendite, le dimostrazioni e le dotazioni che ci servono. Quando la macchina è operativa, inizia un rapporto di collaborazione nel quale i livelli di manutenzione, assistenza, riparazione e disponibilità dei ricambi devono essere all'altezza, e anche il valore commerciale è un fattore importante".

 

I macchinari restano nel parco veicoli dei fratelli Haak da quattro a sei anni. Dopodiché hanno circa 6.000 ore di esercizio e vengono utilizzati per impieghi meno gravosi o vengono venduti. Le dotazioni tipiche richieste dal gruppo aziendale a scopo di sicurezza e comfort includono attacco rapido Verachtert, sistema di comunicazione dati HiMate e, nelle pale gommate Hyundai, il sistema visivo panoramico AAVM.

In officina, Peter Haak è il partner di riferimento principale di HBN in ambito vendita
e tecnologia – si occupa della manutenzione e riparazione dei macchinari dopo la scadenza della garanzia. "Anche qui è importante," spiega Bram Akkermans, "riuscire a fornire i ricambi al cliente nel giro di una notte – anche lo stock di ricambi in officina viene coordinato assieme, in quanto maggiori sono i tempi di consegna degli ordini dei ricambi, minore è il prezzo per
il cliente". In generale, Steffen Haak è soddisfatto della fornitura valida ed efficiente dei ricambi Hyundai. Questo non stupisce, infatti il magazzino centrale europeo si trova a Tessenderlo in Belgio.

 

L'operatore seleziona la pressione di lavoro e il flusso dell'olio, per un massimo di 10 accessori, con il display LCD. Il Sistema AAVM (Advanced Around View Monitoring, Monitoraggio della visibilità circostante avanzato) e il sistema di Rilevamento degli oggetti in movimento, che avverte le persone che si trovano nell'area di lavoro, aumentano notevolmente la sicurezza della macchina - si tratta di apparecchiature opzionali sovvenzionate dall'Associazione assicurativa per la responsabilità del datore di lavoro (BG). Il modello HX220 è dotato di serie di un sistema di rilevamento elettronico Hi-Mate, che trasmette su richiesta i dati della macchina e i valori relativi al consumo tramite UMTS, consentendo quindi all'operatore di monitorare continuamente i dati della macchina.