Importante investimento futuro di 150 milioni di euro presso lo stabilimento di Ulsan

Caricatore gommato Hyundai

Hyundai Construction Equipment (HCE) investe 150 milioni di euro (US$170m) nel suo stabilimento di produzione di Ulsan, Sud Corea, che aumenterà la capacità del 50% a più di 15.000 macchine all'anno. L'operazione sosterrà la presenza crescente di Hyundai nel mercato globale in forte espansione delle macchine da costruzione, fornendo una piattaforma produttiva per una nuova generazione di macchine elettriche e alimentate a idrogeno.

  • Il più grande investimento dal lancio di HCE come nuova società all'interno del gruppo Hyundai Heavy Industries.
  • Investimento scaglionato nei prossimi quattro anni per espandere la produzione di escavatori cingolati, caricatori gommati e altri tipi di macchine.
  • Ristrutturazione delle linee di assemblaggio per semplificare la produzione e rafforzare la competitività.
  • Produzione a prova di futuro per la prossima generazione di macchine da costruzione.
Hyundai HX300AL allo stabilimento di Ulsan, Corea

Hyundai Construction Equipment investe 150 milioni di euro nello stabilimento di Ulsan per rafforzare la sua competitività nel settore in forte espansione delle macchine da costruzione. L'investimento, che sarà scaglionato nei prossimi quattro anni, aumenterà di 4.800 unità l'anno la produzione presso il gigantesco stabilimento, portando la capacità annuale a 15.000 escavatori, caricatori gommati e altre macchine da costruzione.

 

Per semplificare il flusso dei processi e aumentare i risparmi mediante massimizzazione dell'efficienza, la società fonderà in un'unica struttura le funzioni di produzione e assemblaggio correntemente condotte rispettivamente presso lo Stabilimento 1 e lo Stabilimento 2. L'adeguamento ridurrà le ore di lavoro richieste nella produzione di macchine e taglierà i costi logistici in tutta la catena distributiva. L'operazione è anche un riflesso della governance HCE che mette al centro l'impegno ambientale e sociale mediante l'utilizzo di materie seconde ecocompatibili nel lavoro di finitura di interni ed esterni. 

La società aumenta la sua quota di mercato in ogni regione in cui opera, rispondendo ai trend di mercato nel segmento delle macchine da costruzione e guardando avanti ai requisiti dei clienti di progetti infrastrutturali ed edilizi di domani. La società pianifica anche di beneficiare di "Build Back Better World (B3W)", l'iniziativa recentemente lanciata dagli USA a favore dei paesi in via di sviluppo.

HCE ha annunciato nel 2020 di pianificare la commercializzazione di una gamma di escavatori alimentati a celle a combustibile a idrogeno, prodotti in collaborazione con Hyundai Motors, la rinomata casa automobilistica con stabilimento di produzione principale in Ulsan. La società ha già svelato una gamma di carrelli elevatori a forche industriali alimentati a idrogeno che verranno lanciati nel 2023, mentre continua a sviluppare le macchine a basse e zero emissioni di anidride carbonica che saranno sempre più richieste nel futuro.

"Rafforzare la competitività dello stabilimento Ulsan è la prima sfida da affrontare per salire nella top 5 globale e centrare l'obiettivo dichiarato della divisione Construction Equipment del gruppo Hyundai Heavy Industries", ha detto il CEO Mr. Choi Cheol-gon.

"Con quest'investimento aumenteremo ulteriormente la competitività del nostro marchio, producendo e consegnando macchine da costruzione ancora più efficienti."

Nel novembre 2020, HCE ha completato la costruzione di un centro di innovazione tecnologica investendo 57,4 milioni di euro (US$65m). Il nuovo centro comprende 16 laboratori e impiega più di 100 ricercatori. È coinvolto in progetti di ricerca e sviluppo concentrati su tecnologie ecocompatibili e tecnologie che aumentano l'efficienza e riducono il rumore, nonché su un sistema di verifica virtuale. Il centro conduce anche ricerca e verifica sulla qualità dei componenti e delle macchine finite.

Hyundai Construction Equipment continuerà a investire nell'attività per garantire il salto che porterà l'azienda fra i produttori leader globali del settore. Nel giugno 2021, HCE ha completato un centro di controllo della qualità per assicurare l'affidabilità dei componenti e ha rimodellato il suo centro di formazione globale per sviluppare eccellenze in termini di risorse umane. Ora gli sforzi sono concentrati sull'aumento dell'efficienza di produzione e sulla costruzione dell'infrastruttura per far fronte alla rapida crescita prevista per i prossimi anni.