Chris Ford, della contea del Derbyshire, ha accumulato più di 40 anni d'esperienza nel settore del noleggio di macchine per l'edilizia. Chris è stato partner in un'attività di frantumazione, vagliatura e riciclaggio che ha lasciato quando ha deciso di dedicarsi per un po' di tempo a lavori agricoli a contratto.

 

Il richiamo del settore dei mezzi terrestri era forte e nel 2010 Chris ha deciso di ritornare con un'azienda propria, Derby Crushing & Screening Ltd, che conduce insieme a suo figlio e condirettore Steve Ford.

 

L'azienda ha un'ampia platea di clienti; ad ogni modo non assume direttamente i lavori di demolizione, ma collabora strettamente con diverse aziende di demolizione con il noleggio di macchine. Uno dei clienti con cui collabora più regolarmente è l'East Midlands Demolition.

 

L'ultimo arrivato nella flotta aziendale è un escavatore idraulico Hyundai HX300L della classe 30 ton preso recentemente in consegna dal concessionario Hyundai locale TBS Plant.

 

L'azienda ha messo subito all'opera la macchina sul sito dei vecchi edifici della Boots the Chemist di Nottingham dove, su incarico dalla C. A. Blackwell, era impegnata nella frantumazione e trasformazione di circa 3.000 ton di macerie in aggregati riciclati di grado 6F2 da usare nella successiva fase dei lavori di riqualificazione o, se del caso, da vendere su altri cantieri.

 

Su questo sito avevano già frantumato e trasformato circa 10.000 ton di materiale demolito l'anno prima su incarico di uno degli appaltatori di demolizione.

 

Questa è la prima macchina aziendale della casa coreana e come ha spiegato Steve: "Questa non è solo la nostra prima Hyundai, ma è anche la prima volta che abbiamo a che fare con la TBS Plant. L'assistenza ricevuta dalla TBS ci ha colpiti. Inizialmente, abbiamo avuto una conversazione telefonica con Brian Conn, che poi ci ha fatto visita prima del Natale scorso. Noi eravamo orientati a muoverci all'inizio di quest'anno e considerando che gestiamo una flotta mista, è ovvio che avessimo già parlato con altri fornitori, tuttavia gli spunti che ci ha regalato Brian Conn erano davvero interessanti."

 

Steve ha continuato: "Visto che mancava una macchina dimostrativa da farci provare, quelli di TSB hanno organizzato un incontro da un loro cliente equipaggiato di una HX300L, dove dopo averci dato una buona occhiata siamo rimasti impressionati dalla qualità costruttiva; successivamente ce l'hanno fatta provare all'opera e anche in questo caso la macchina ci ha dato grande soddisfazione. Infine, abbiamo deciso di ordinarla, e dall'esperienza che abbiamo avuto finora, confidiamo di fare con TBS altri affari nel tempo a venire. Il prossimo punto sull'agenda è sostituire le nostre pale caricatrici gommate che ci hanno dato tanto ma che ora cominciano a mostrare i primi segni del tempo."

 

Steve Ford ama combattere sul campo ed era ai comandi della nuova Hyundai HX300L appena due giorni dopo la consegna della nuova macchina.  Steve stava alimentando freneticamente il frantumatore Sandvik. Il materiale frantumato di risulta veniva trasferito e accumulato con il caricatore gommato dell'azienda. Steve ha detto: "Sono solo i primi giorni, ma dimostra di essere una macchina confortevole e piacevole da operare, risponde docilmente ai comandi, lo sforzo è minimo e da quello che ho potuto vedere finora sarà anche estremamente parca nei consumi.  Ha potenza da vendere e non batte ciglio quando incontra grossi blocchi di cemento nei mucchi di materiale da trasformare."

 

Steve ha proseguito: "Devo dire che il comfort dell'operatore nella Hyundai è di prima classe e il sedile riscaldato con sospensione pneumatica optional che abbiamo deciso di acquistare fa il resto; è un ambiente veramente piacevole in cui trascorrere lunghe giornate ad alimentare un frantumatore o vaglio. Il display di monitoraggio 8 pollici è semplicissimo da usare e l'uso della manopola con interruttore a ginocchiera per navigare nei vari menu è molto intuitivo; è veramente progettato per l'operatore. Sebbene io sia un uomo abbastanza alto, sono rimasto colpito dall'abbondanza di spazio all'interno della cabina; dovrebbe essere più spaziosa del precedente modello di circa il 13%, e per me va benissimo così!"

 

"Abbiamo anche optato per il sistema di telecamere a 360 gradi Hyundai AAVM (All Around View Monitoring); questa è la nostra prima macchina con un sistema del genere, ma avevamo notato che sui cantieri aumenta sempre più la richiesta di tecnologie simili per la conformità alle normative in materia di salute e sicurezza e pertanto abbiamo pensato fosse una buona idea. Ho già sperimentato quanto utile possa essere soprattutto quando si opera in prossimità di frantumatore e raccoglitori, e pertanto sono molto contento di averlo scelto. La visibilità dalla cabina è già molto buona, ma con il nuovo sistema di monitoraggio è come avere diverse paia di occhi in più."

 

Al momento del lancio nel 2015, HX300L rappresentava un enorme passo avanti in termini di tecnologia soprattutto per quanto riguarda il sistema di telecamere a 360 gradi montato di fabbrica con sistema (IMOD) Intelligent Moving Object Detection integrato, che avverte l'operatore quando vengono rilevate persone e oggetti in avvicinamento alla macchina; il sistema inizia a segnalare oggetti a una distanza di cinque metri con avvertimenti visivi e acustici in cabina, che mettono in guardia l'operatore per qualsiasi cosa che potrebbe entrare nella sua area di lavoro.

 

HX300L pesa 30.200 kg ed è spinta dal collaudato propulsore diesel sei cilindri Cummins
QSB 6.7 con potenza erogata di 242CV @1.950 giri/min e conformità alla normativa sulle emissioni UE Stage VI.

 

La macchina è stata fornita con alcuni altri optional che il reparto vendite di TBS Plant ha fatto installare, fra l'altro: minigonne antiurto laterali angolari lungo ciascuno dei lati della struttura superiore, una protezione del telaio della benna specifico per le demolizioni che ripara l'asta cromata, protezione del frontale cabina, attacco rapido idraulico, faro verde della cintura di sicurezza del sedile e protezione completa anticaduta (ring di pugilato) fornita da Cab Care.

 

Steve ha concluso: "La nuova Hyundai è un nuovo membro della nostra flotta molto benvenuto e se continua a prestare come ha fatto finora, sono sicuro che sarà la prima di molte altre."